loader image

Alto Adige oltre l’ordinario

Piccolo ma sorprendente. Così è l’Alto Adige. Distribuito su una superficie di 7400 km2, il magnifico si nasconde dietro ogni angolo. Una volta saliti su questa giostra di emozioni, infatti, difficilmente viene voglia di scendere…

Il più grande altipiano d’Europa

L’Alpe di Siusi si estende per 57 km2, che corrispondono a circa 80 campi da calcio. Fa parte del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio ed è considerata uno dei paesaggi più suggestivi delle Dolomiti.

Le Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO

Nel 2009, per la loro straordinaria bellezza e unicità geografica, le Dolomiti sono diventate Patrimonio dell’Umanità. Altrettanto particolare: la meridiana di Sesto. Al solstizio d’inverno, il sole a mezzogiorno illumina la cima Dodici e alle 13 la cima Una.

La seconda riserva naturale più grande dell’arco alpino

Il Parco Nazionale dello Stelvio si estende lungo due regioni: 130.734 ettari che uniscono Trentino-Alto Adige e Lombardia. Come simbolo svetta il maestoso Ortles (3905 m).

Il vigneto più alto d’Europa

A Laudes, in Val Venosta, la Famiglia Van den Dies gestisce il vigneto più alto d’Europa a 1340 m s.l.m. La vite più grande e probabilmente più antica del mondo si trova invece presso Castel Katzenzungen a Prissiano.

La più antiche conifere d’Europa

Al confine di un bosco di Santa Geltrude ci sono dei grandi larici, riconosciuti come le più antiche conifere d’Europa. Nel 1930 su un albero abbattuto sono stati contati oltre 2000 anelli di accrescimento.

Tra le più alte piramidi di terra d’Europa

Arrivano a 30 m e sono tra le più alte d’Europa: le piramidi di terra del Renon. Nella valletta di Rio Gasterer a Auna di Sotto, in quella di Rio Fosco a Longomoso e in quella di Rio Rivellone a Signato sono impressionanti.

Il più caldo lago balneare delle Alpi

Da inizio maggio fino a settembre, il Lago di Caldaro invita a fare un tuffo. In estate la temperatura dell’acqua raggiunge i 28°C. Molto amato anche dai windsurfisti e dai velisti che qui trovano le condizioni ideali.

La più antica mummia del ghiaccio al mondo

Nel Museo Archeologico di Bolzano si trova la più antica mummia del ghiaccio al mondo: Ötzi con i suoi 5300 anni d’età. L’uomo venuto dal ghiaccio è stato trovato nel 1991 sul Similaun (3210 m) in Val Senales.

Uno dei più popolari scenari cinematografici internazionali

Il ghiacciaio della Val Senales è considerato un set cinematografico, tanto che ha ospitato le riprese del film “Everest” con Keira Kneightley e Jake Gyllenhaal. La funivia più alta dell’Alto Adige è stata inaugurata qui nel 1975.

La miniera più alta d’Europa

A Monteneve c’è la miniera più alta d’Europa (2000-2500 m), che oggi ospita il Museo Provinciale Miniere. Un altro record: l’impianto di trasporto su rotaia più lungo del mondo con i suoi 27 km!

La più grande collezione privata di armi del mondo

Quello di Coira a Sluderno è uno dei più imponenti e meglio conservati castelli dell’Alto Adige. L’armeria gode di fama internazionale e comprende più di 50 armature fatte su misura per i Signori delle famiglie Matsch e Trapp.

La più alta cappella delle Alpi

Al Rifugio Gino Biasi (3195 m), nel lato altoatesino delle Alpi dello Stubai, si trova la Cappella di Santa Maria della Neve (1894). In passato qui c’era un parroco di stanza. Inoltre, il Rifugio Gino Biasi è il più alto del Sud Tirolo.

Il più esteso ciclo di affreschi medievali profani

Gli affreschi di Castel Roncolo all’ingresso della Val Sarentino raccontano saghe e leggende come quella di Re Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda o di Tristano e Isotta, di tornei di spade, di cavalieri e dame.

Il luogo di pellegrinaggio più alto d’Europa

Nelle Alpi Sarentine orientali, a 2305 m, c’è la chiesetta Latzfonser Kreuz, luogo di pellegrinaggio costruito nel XIX secolo. Ospita il crocefisso del Cristo Nero, che un tempo fungeva da Wetterkreuz (croce meteorologica).

Una delle campane più grandi delle Alpi

Sul Plan de Corones (2275 m) si trova la Campana della Pace Concordia 2000. Simbolo dello sviluppo del comprensorio sciistico, è dedicata a San Bernardo, il protettore degli alpinisti.

L’abbazia benedettina più alta d’Europa

Maestosa, l’abbazia di Monte Maria (1340 m) sorge appena sopra Burgusio. Oggi ospita un museo sulla vita monastica del XII secolo. Buono a sapersi: la ricetta originale del Vinschger Paarl (pane nero) era custodita qua.

Probabilmente gli affreschi più antichi dell’area tedesca

La Chiesa di San Procolo a Naturno è famosa per i suoi affreschi del VII secolo, considerati tra i più importanti tesori d’arte dell’Europa centrale. Accanto alla chiesetta, è situato il Museo di San Procolo.

La funivia per il trasporto delle persone più antica del mondo

Quella da Bolzano a Colle è stata la prima funivia alpina per il trasporto di persone. Dal 1908 collega il capoluogo con il caratteristico paese di montagna, meta estiva privilegiata grazie alla sua brezza alpina.

L’area di coltivazione di meleti più estesa d’Europa

Una mela su dieci in Europa e una su tre in Italia cresce in Alto Adige. La produzione raggiunge le 900.000 tonnellate all’anno per un totale di campi coltivati di 18.400 ettari (ca. 20.000 campi da calcio).

Il passo alpino con il maggiore traffico merci

Il Brennero segna il confine tra Italia e Austria. È considerato il passo alpino con il maggiore traffico merci. È in fase di costruzione la galleria di base del Brennero, che diventerà il tunnel ferroviario per il trasporto merci passeggeri più lungo del mondo

La maggiore concentrazione di stelle Michelin in Italia

La gastronomia altoatesina è un fiore all’occhiello del territorio: piovono “stelle” e attualmente se ne contano 27. Infatti, la provincia più a nord d’Italia ha il maggior numero di stelle Michelin di tutto il Paese.

La prima università trilingue d’Europa

Fondata nel 1997, la Libera Università di Bolzano è sinonimo di insegnamento e ricerca trilingue. Le tre lingue principali – tedesco, italiano e inglese – sono utilizzate a lezione, alle riunioni e durante le conferenze.

Reinhold Messner, il più famoso alpinista del mondo

La leggenda altoatesina è stato il primo uomo al mondo a conquistare tutti i 14 ottomila senza l’ausilio di ossigeno. Il suo progetto museale sulla montagna è composto da 6 strutture. Oggi lavora come produttore e regista cinematografico.

La città più piccola delle Alpi meridionali

Con i suoi circa 900 abitanti, Glorenza è la città più piccola delle Alpi meridionali. Dal XVI secolo non è quasi cambiata. Ancora oggi incanta con la sua cinta muraria, i vicoli tortuosi e i portici.